Agenzia nazionale
 


15/12/2017
  FINANZIAMENTI PER LAVORARE IN PROPRIO
 
 
 
LE AGEVOLAZIONI
Franchising
 
FAQ
 


FINANZIAMENTI PER IL FRANCHISING


LE AGEVOLAZIONI

Le agevolazioni previste sono:

  • per gli investimenti, un contributo a fondo perduto e un mutuo a tasso agevolato, che può anche arrivare a coprire il 100% degli investimenti ammissibili
  • per la gestione, un contributo a fondo perduto, anche su base pluriennale, sulle spese ad essa relative

Le agevolazioni finanziarie sono concesse entro il limite comunitario “de minimis”.

L'entità di ciascuna singola agevolazione non è predefinita, ma è il risultato di un calcolo che tiene conto dell'ammontare degli investimenti e delle spese di gestione nonché delle caratteristiche del mutuo a tasso agevolato (durata, entità e tasso) che si intende richiedere. Il calcolo deve essere effettuato nel rispetto del principio che prevede che l'importo del mutuo a tasso agevolato per gli investimenti non possa essere inferiore al 50% del totale delle agevolazioni concedibili.

Il mutuo è restituibile in 7 anni, con rate trimestrali costanti posticipate.

Le spese di investimento e di gestione considerate "ammissibili" ai fini del calcolo dell'ammontare delle agevolazioni sono:

  • per l'investimento
    • attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti
    • beni immateriali a utilità pluriennale
    • ristrutturazione di immobili, entro il limite massimo del 10% del valore degli investimenti
  • per la gestione
    • materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo
    • utenze e canoni di locazione per immobili
    • oneri finanziari
    • prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati
    • prestazione di servizi.

NOTA BENE
  • La spesa per l'IVA non è ammissibile
  • Attrezzature e macchinari possono essere anche usati purchè non oggetto di precedenti agevolazioni
  • Le spese considerate ammissibili sono quelle sostenute successivamente alla data di ammissione alle agevolazioni e non alla data di presentazione della domanda
  • I beni oggetto delle agevolazioni sono vincolati all'esercizio dell'attività finanziata per un periodo minimo di cinque anni a decorrere dalla data della delibera di ammissione alle agevolazioni e, comunque, fino all'estinzione del mutuo

 

 

 
 
Best view Internet Explorer 5.x - 800x600 pixel Agenzia nazionale per l'attrazione d'investimenti e lo sviluppo d'impresa SpA